(3 impressioni)

Individuale Bici

Cod. FR158

Francia / Alsazia

La strada del vino

Un percorso nel cuore dell’Alsazia per pedalare tra villaggi immersi nei vigneti e città ricche di storie e arte. La cordialità dei locali, le tradizioni, una ricca gastronomia e i vini profumati vi faranno innamorare di questa regione.
  • Itinerario

    mappa

    1° Arrivo individuale a Strasburgo.

    Oggi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso nella quota.
    Il capoluogo alsaziano, posto al centro del crocevia europeo, si schiude in tutta la sua bellezza: nel centro storico patrimonio dell’umanità dell’UNESCO scorgerete innanzitutto le tipiche case a graticcio e l’imponente cattedrale gotica. Allontanandovi un po', potrete però percepirne la modernità e il carattere fortemente cosmopolita. Oltre al quartiere della Petite France, non perdetevi il Palais Rohan ed il Palais du Rhin. Infine, fulcro della città è la sede del Parlamento Europeo.

     

    2° Strasburgo – Sélestat o dintorni (25/35/55 km)
    Lasciate la capitale europea seguendo il canale Rhône - Rhine, che vi condurrà su una ciclabile nel cuore del Ried, una zona alluvionale con ricche fauna e flora tra i fiumi Ill e Reno.
    La giornata si conclude nella cittadina di Sélestat, tra case a graticcio e botteghe dalle facciate colorate.

     

    3° Sélestat o dintorni – Colmar (40/60/70 km)
    La strada dei vini vi guiderà tra paesini con tipiche case in stile alsaziano e magnifici centri storici medievali, immersi nella coltivazione intensiva di uva. Nella zona del Ried, tra borghi caratteristici e una natura lussureggiante, giungerete fino a Colmar, capitale dei vini alsaziani con una storia millenaria.

     

    4° Colmar – Guebwiller (35 km)
    Dedicate la mattinata alla visita del famoso museo Unterlinden, collezione di manufatti dall’età preistorica a quella contemporanea. Quindi partenza per un percorso ciclistico contraddistinto dalla cima di Grand Ballon, la più alta dei Vosgi, ai piedi dei quali troverete Guebwiller. Dato che il chilometraggio non è elevato, potete decidere se rilassarvi al parco de la Marseillaise, visitare la bella chiesa di Saint-Léger in stile romanico oppure fare una piccola passeggiata nella Route des Crêtes.

     

    5° Guebwiller – Riquewihr o dintorni (50 km)
    Alle falde dei monti si annidano i paesi vinicoli che contribuiscono all’ottima fama del Grand Crus alsaziano: Eguisheim, Turckheim, Kaysersberg e Riquewihr. Vi consigliamo una passeggiata nel centro di quest’ultima cittadina, rimasta al XVI secolo e chiusa fra due cinte murarie. Qui tutto richiama ancora una volta alla storica attività principale del luogo, la produzione del vino.

     

    6° Riquewihr o dintorni – Obernai (50 km)
    Seguite la strada del vino verso nord attraverso i paesi di Ribeauvillé e la sua regione ricca di castelli, poi Bergheim e infine Andlau, che emerge tra i filari di vigne con le sue belle case. Visitate la basilica di Saint-Pierre-et-Saint-Paul del XII secolo con il magnifico portico romano e il portale scolpito, due delle maggiori opere scultoree dell’arte medievale alsaziana. Arriverete quindi a Obernai, perla della regione.

     

    7° Obernai – Strasburgo (40 km)
    Su strade di campagna e piste ciclabili giungerete a Rosheim. Tra i tanti siti d’interesse, da segnalare è la Maison Romane, detta anche Maison païenne (casa pagana), magniico esempio di costruzione medievale preservata intatta per quasi mille anni. proseguirete quindi per Avolsheim, e da qui inizierete a seguire il canale di Bruche per tornare nel cuore della capitale europea: Strasburgo. Fine dei servizi.

     

     

    Per motivi organizzativi, climatici o per disposizioni delle autorità locali, l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza.

     

     

  • Caratteristiche

    Il percorso si sviluppa principalmente su piste ciclabili, su sentieri di campagna asfaltati e piccole strade dipartimentali poco trafficate. Le prime tappe saranno principalmente lungo piste ciclabili e strade secondarie in piano, mentre dalla quarta tappa il percorso presenterà qualche saliscendi in più. In particolare, tra Kientzheim e Riquewihr incontrerete due salite brevi ma impegnative. Nell’ultima tappa, lasciando Obernai dovrete affrontare una salita piuttosto ripida e in generale un percoso leggermente collinare, che si conclude con un tratto in piano lungo il canale. Le salite possono comunque essere superate scendendo dalla bici e spingendola. In ogni caso, consigliamo questo tour a cicloturisti con un minimo di allenamento.

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale qualche giorno prima della partenza. Sarà facilmente raggiungibile dalla stazione centrale di Strasburgo con un taxi o un bus. 

     

     

    In aereo

    Gli aeroporti più vicini sono Strasburgo, Basilea e Baden-Baden e sono collegati con i principali aeroporti italiani.

     

    Basilea è collegata dalle seguenti compagnie aeree:

    Easyjet da Brindisi, Catania, Napoli, Roma, Lamezia Terme,Cagliari, Olbia, Venezia.

     

    Dall’aeroporto di Basilea potete prendere il bus numero 50 che vi porterà alla stazione dei treni di Basilea (maggiori informazioni: www.bvb.ch) e da li prendere il treno per arrivare a Strasburgo. Il tragitto durerà ca. 1 ora e mezza. Per info su prezzi e orari consultate il sito: www.voyages-sncf.com

     

    In alternativa sarà possibile volare anche su Strasburgo.
    Dall’Italia non vi sono collegamenti diretti ma solo voli con scalo.

     

    Dall’aeroporto di Strasburgo potete prendere un treno diretto che in un’ora vi porta a destinazione. Per orari e prezzi: www.voyages-sncf.com

     

    Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it

     

    L’Aeroporto di Baden-Baden è collegato dalle seguenti compagnie aeree:
    Ryanair da Bari, Roma Ciampino, Lamezia Terme, Trapani, Cagliari.

     

    Dall’aeroporto di Baden-Baden potete prendere la Strasbourg Navette che vi porterà direttamente a Strasburgo. Durata viaggio :1 ora, prezzo di circa 20 €, 4 corso al giorno.

     

     

    In treno

    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Colmar, dovete prevedere diversi cambi. Orari e prezzi sui siti www.trenitalia.com.

     

    In auto

    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Colmar. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

    Vi ricordiamo che in Austria/ Svizzera per circolare sulle autostrade è necessario avere il bollino/vignetta autostradale (Austria: 8,90 euro per 8 giorni) acquistabile in tutti gli autogrill prima del confine.

     

    Parcheggio

    Avrete la possibilità di lasciare l’auto in un parcheggio coperto e custodito nelle vicinanze dell’hotel, il prezzo è di 40 euro per settimana.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    • 6 pernottamenti in hotel 3 per la categoria A, in hotel e pensioni 2/3 stelle per la categoria B;
    • tutte le colazioni.

     

    Il pranzo è libero. Lungo il percorso trovererete spesso negozi o ristoranti, ma se vi aspetta una tappa molto naturalistica acquistate acqua e cibo al mattino, prima di partire.

     

    É possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet. 

     

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in loco, quindi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso nella quota.

     

    Da sapere:

    • vi invieremo la lista hotel definitiva qualche giorno prima della partenza. 
    • una variazione degli hotel può capitare: confrontate i voucher con la lista. Le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata.
    • la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti. 
    • alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza. 
    • non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati.
    • le camere triple e quadruple sono spesso camere doppie con letti aggiunti.
    • le camere quadruple possono essere sostituite da due camere doppie.

     

     

  • Bici e accessori

    Le bici disponibili in questo tour sono:

     

    • a 21 rapporti con freno a manubrio, di marca KTM, con cambio perlopiù Shimano Alivo o Nexus 7
    • a 7 rapporti con cambio al mozzo e freno a contropedale, di marca KTM, con cambio perlopiù Shimano Alivo o Nexus 7
    • a pedalata assistita.

     

     

    Le bici sono equipaggiate con:

     

    • kit di riparazione (con camera d’aria di riserva); 
    • borsello da manubrio con porta mappe
    • pompa;
    • lucchetto con chiave;
    • borsa laterale;
    • su richiesta sono disponibili le tracce GPS.

     

    Il casco è obbligatorio 12 fino a x anni. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di indossarlo e farlo indossare ai bambini.

     

     

  • Materiale informativo

    Prepariamo con cura il materiale informativo del percorso per garantirvi una vacanza senza pensieri. Ecco come vi invieremo il pacchetto informativo (uno per cabina/camera):

    Riceverete via email, a qualche giorno dalla partenza:


    - voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    - la scheda del viaggio
    - l’assicurazione medico/bagaglio
    - la lista degli hotel
    - tracce gps
    - il Documento Finale con le informazioni fondamentali per la vacanza

     

    Riceverete all'arrivo:
    - i voucher degli hotel
    - descrizione del percorso in inglese
    - le etichette bagaglio
    - mappe del tour


    Una volta sul posto sul posto riceverete mappe e descrizione dettagliata del percorso. A bordo ci sarà poi un collaboratore che ogni giorno presenterà il percorso in inglese e tedesco, e risolverà ogni vostro dubbio.

    Se manca qualcosa, avvisateci subito!

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per emergenze:

    • il numero di Girolibero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 
    • i contatti del referente locale.
  • 3 Impressioni di viaggio
    • Marco

      Vacanza del 03-09 giugno 2019

      Pubblicazione 16 giugno 2019

      Un bell'itinerario tra canali e vigneti, tre giorni in pianura e tre tra le colline, un po' di allenamento é necessario.
      Si attraversano paesini stupendi dove il tempo sembra essersi fermato. Ci sono alcune tratte di qualche km sempre su ciclabili ma a lato di autostrade o strade a grande traffico, ma nel complesso accettabili.
      Ottimi vini e ristorazione ma bisogna essere pronti a spendere ( 50/60 euro)
    • Bruno

      Vacanza del 08-14 agosto 2018

      Pubblicazione 26 giugno 2019

      Come ogni anno, da 12 anni, decidiamo di fare nuovamente una vacanze in Europa e quest’anno la scelta cade sull’Alsazia.

      Il primo giorno, nonostante la prima difficoltà per trovare l’esatto percorso per uscire da Strasburgo, ma con il vantaggio di aver transitato per la graziosa “Petit France”, abbiamo poi pedalato lungo la riva del canale du Rhône, costeggiata da secolari alberi, all’ombra dei quali ci siamo fermati a mezzogiorno per uno spuntino. Fa molto caldo, ma all’ombra di platani e querce, accanto al fiume, non si sta male.

      Giunti a Osthouse, ci coglie un temporale, con pioggia e vento, ma per fortuna dura solo un quarto d’ora, durante il quale ci ripariamo sotto un gazebo, accanto alla chiesa. Dopo il ritorno di un tiepido sole, ripartiamo passando attraverso alcuni paesini la cui nota più interessante sono le case a graticcio.

      Arrivati a Selestat, dobbiamo percorrere ancora 7 km prima di arrivare al nostro hotel, ma ne vale veramente la pena perché la struttura è molto ospitale, immersa nella natura, con piscina ed un buon ristorante.
      Il secondo giorno, proseguiamo il nostro itinerario attraversando la campagna alsaziana, tra campi di granoturco e di girasoli, per giungere dopo mezz’ora sul canal du Rhone au Rhin, che costeggiamo su una bella ciclabile ombreggiata da filari di noci e querce.

      Poco dopo aver attraversato il paese di Artzenheim, abbiamo proseguito lungo la riva del Canale di Colmar, che abbiamo mantenuto fino ad arrivare a Colmar. Questa è una bella città, molto turistica, piena di negozi e attrattive turistiche e storiche. Cogliamo l’occasione per visitarla a bordo di una carrozza trainata da due cavalli, che con soli 6 euro a testa ci permette in mezz’ora di ammirare tutte le bellezze più suggestive di Colmar. Alla sera cena in bel ristorantino con un buon Riesling fresco.

      Il mattino successivo, dovendo attraversare la città per riprendere il percorso ciclabile, ne approfittiamo per visitare la “Petit Venice”, un suggestivo angolo circondato dal fiume, ponti, fiori e case a graticcio di ricercata bellezza ed il mercato coperto.
      Più tardi iniziamo il percorso ciclabile lungo la Thur canalisé fino ad arrivare a Herrlisheim e poi proseguito senza particolari attrattive fino a Guebwiller e al nostro hotel dislocato intorno ad un bel laghetto. Essendo ancora presto, abbiamo colto l’occasione per salire ancora un quarto d’ora e visitare l’abbazia di Murbach, più suggestiva all’esterno che all’interno, soprattutto se vista dal promontorio sovrastante.

      Il quarto giorno, dopo una sosta alla chiesa di Saint Legrere di Guebwiller, abbiamo finalmente iniziato a percorre la “Strada del Vino”, circondati da distese di vigneti e case vinicole. A Rouffach abbiamo visitato la basilica di Notre Dame de l’Assomption con i suoi caratteristici gargoilles e ammirato alcune cicogne sui tetti delle case più alte. Dopo una piccola sosta ad Hattstat, siamo arrivati a Eguisheim, definito uno dei più bei borghi di Francia. Paese molto turistico, con diversi percorsi da fare a piedi, parecchi negozi e numerose case a graticcio ben mantenute. Anche qui abbiamo notato diversi nidi di cicogne.
      Più tardi, arrivati a Turckheim, abbiamo partecipato ad una tipica festa di paese con tanto di ballerini alsaziani in costume e dove abbiamo colto l’occasione per dissetarci. Ripreso il percorso, sempre circondati dai vigneti, siamo poi giunti a Riquewir, quarta meta del nostro tour. Il paese e l’hotel (ricavato in una casa a graticcio) sono molto belli e suggestivi.

      Il giorno seguente il tempo è piovoso, come purtroppo era previsto. Il percorso questa volta è stato abbastanza collinare e impegnativo, ma con la bici a pedalata assistita non abbiamo incontrato particolari difficoltà.
      Dopo alcuni chilometri, siamo transitati per Bergheim, paese caratteristico e turistico. Il percorso era, per la maggior parte, su strade collinari poco frequentate, dove gli occhi potevano spaziare tra panorami incantevoli, immersi nel silenzio e nella pace della natura. Arrivati a Obernai, abbiamo trovato il nostro hotel in pieno centro, a pochi passi dall’interno delle mura storiche.
      L’alloggio è molto bello e le camere sono molto spaziose. Usciti, più tardi per le vie del paese, ci siamo imbattuti in uno stand di degustazione di alcuni vini alsaziani, dove finalmente abbiamo potuto assaggiare diversi vini ottenuti dalle vigne coltivate nelle colline che abbiamo attraversato in questi giorni; dal Cremant al Pinot grigio fino ai gustosissimi Riesling e Gewurztraminer, dal tipo semplice a quello più fruttato, ricavato da uve a “vendanges tardive”.

      Dopo l’eccellente colazione fornita dall’hotel, abbiamo lasciato Obernai con un bel sole. Visitata la basilica di S. Pietro e Paolo, abbiamo proseguito lungo l’itinerario su pista ciclabile che ci porterà a Strasburgo.
      Dopo una salita non molto impegnativa, siamo arrivati a Bishoffsheim, e poi a Rosheim e quindi a Dorlisheim. Oggi la strada non è più circondata da vigneti, ma da campi di mais. A mezzogiorno arriviamo a Molsheim ed il percorso devia verso il centro del paese. Interessante la piazza con l’Hotel de Ville in stile rinascimentale, aggraziato da un balcone con doppia scala ed il suo orologio automatico.
      La collegiale di S. Giorgio (chiesa dei Gesuiti) è del XVII secolo costruita in stile tardo gotico-rinascimentale.

      Ripreso il percorso con la ciclabile, dopo 5 km arriviamo a Avolsheim per prendere poi un’altra bella ciclabile, lunga 15 km, costeggiante il canale Bruche con le rive ricche di ombrosi alberi di noce e di salice, fino ad arrivare a Strasburgo.

      Nel complesso l’itinerario, nonostante il caldo d’agosto, è stato piacevole e rilassante. In particolare la strada del vino, essendo in gran parte collinare, offre bellissimi panorami sulle colline coltivate a vite che ti lasciano il gradevole ricordo di una bella vacanza alsaziana.
    • Monica

      Vacanza del 08-14 agosto 2018

      Pubblicazione 23 agosto 2018

      Sconsigliamo la mezza pensione, comoda da un lato ma in alcuni posti abbiamo veramente mangiato male.

      giroliberoGirolibero risponde

      Grazie del feedback Monica! Sono i pro e contro della mezza pensione: è comoda dopo una bella pedalata, ma i menu sono poco flessibili. Controlleremo volentieri con gli hotel!
  • 1 Varianti

Dettagli vacanza

 

da 580 €

7 giorni, hotel 2* cat. B

Formula vacanza

individuale

 

Date di partenza

ogni giorno dal 6.04 al 5.10.19

 

Quota per persona in doppia

790 € hotel 3*,4*, 5* Deluxe

680 € hotel 3* cat A

580 € hotel 2/3* cat.B

 

Comprende

  • 6 pernottamenti con colazione
  • trasporto bagagli
  • materiale informativo
  • tracce GPS
  • assicurazione medico/bagaglio
  • assistenza telefonica

 

Non comprende

  • viaggio a/r dall'Italia
  • tasse di soggiorno 
  • dispositivo GPS
  • contachilometri e caschetto
  • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
  • trasporti come da programma 
  • quanto non specificato alla voce “Comprende”

 

 

Supplementi

440/280/220 € camera singola Deluxe/A/B

290/185/165 € cene cat. A/cat.B (bevande escluse)

40 € media stagione (dal 27.04 al 24.05 e dal 31.08 al 27.09.19)

70 € alta stagione (dal 25.05 al 30.08.19)

 

85 € noleggio bici

190 € noleggio bici elettrica 

 

Notte extra in doppia/ singola con colazione 

75/115 € hotel 3* a Strasburgo

85/120 € hotel 4* a Strasburgo (solo Deluxe)

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il video più bello della tua vacanza Girolibero, in palio un buono vacanza di 300 €!
Ricevi la Newsletter

Ogni settimana curiosità, eventi e idee di viaggio.

 

Ricevi il catalogo 2019
Un po’ catalogo, un po’ quaderno di viaggio: richiedi la tua copia e ricevilo gratis a casa!
Prenota
Prima

Sconto 4%

Prenota 4 mesi prima
Otterrai uno sconto immediato del 4% sulla quota del viaggio.

Assicurazione inclusa

Prenota 4 mesi prima
E scegli l’assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

Tutto l'anno

Prenota 4 mesi prima
Se prenoti in anticipo sarai sempre premiato, su tutti i viaggi!

payment