(13 impressioni)

Individuale Bici e famiglia

FR082

Francia / Baia di Arcachon

Da Pilat a Cap Ferret

La baia di Arcachon è una moderna meta brulicante di turisti, ma allo stesso tempo conserva intatta una natura fatta di pinete, spiagge bianche balneari e animali selvatici.
  • Itinerario

    Arrivo individuale ad Arcachon. Oggi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso. 

    Adagiata sull’omonimo bacino aperto sull’Oceano Atlantico la bella Arcachon vi aspetta, pronta per svelarvi i suoi 7 km di spiagge di sabbia finissima. Per visitare il vivace centro, suddiviso con i nomi delle quattro stagioni tra cui spiccano la Ville d’Eté e Ville d’Hiver, potete prendere il trenino turistico, per la gioia dei bambini! In alternativa potete andare a vedere da vicino i cavallucci di mare al museo e acquario di Arcachon. 

     

    2° Arcachon – Duna di Pilat (25 km)

    La mattina non perdetevi il mercato di Arcachon, dove tra i freschissimi prodotti locali potrete trovare tutto il necessario per un picnic da leccarsi i baffi! Poi tutti in sella in direzione duna di Pilat, la più alta duna sabbiosa in Europa con i sui 103 metri! Lungo la via non mancheranno le possibilità di sosta alle spiagge della “Teste de Buch”, allo zoo o perché no, al parco dei divertimenti Kid Parc! Di ritorno la “Ville d’Hiver” (città invernale), complesso di stravaganti abitazioni di fine ‘800.

     

    3° Arcachon – Le Teich (25 km)

    Dapprima sarete circondati dalle frequentate boutiques, ma giusto un po’ più in là scorgerete i tipici porticcioli vocati alla pesca delle ostriche, tra i quali Gujan-Mestras. Qui alla “Maison de l’Huître” (la casa dell’ostrica) potete scoprire tutto su questa particolare cultura e magari provare ad assaggiarne qualcuna! Anche oggi saranno frequenti le occasioni per fermarsi a fare un bel bagno! Infine vi addentrerete nell’intimità della baia fino al parco ornitologico e al delta dell’Eyre. Tra le strane conformazioni di isolette, stagni, fiumi e laghi si ritrovano moltissime specie di fauna e flora tanto che la zona viene soprannominata “petite Amazonie”, piccola Amazzonia. Arrivo e pernottamento a Le Teich. 

     

    4° Le Teich – Delta di Le Teich (25 km)

    Giornata alla scoperta della natura e delle numerose varietà di uccelli che abitano il parco ornitologico di Le Tech! Seguite a piedi il “sentiero del pettirosso” e, passo passo tra cartelli esplicativi e osservatori, potrete entrare in contatto con gli amici pennuti. I più avventurosi potranno decidere di fare una passeggiata a cavallo o in kajak o ancora in barca per entrare proprio nel cuore di questo parco naturale. Di ritorno a Le Teich approfittate delle numerose attività organizzate durante l’estate e la primavera per passare una serata diversa. 

     

    5° Le Teich – Arès (35 km)

    Dall’altra parte della baia e del delta dell’Eyre, lungo vie di campagna verso piccoli porti, troverete numerosi punti per un picnic in tranquillità. Seguirete poi una vecchia via ferrata da cui potrete sempre accedere alla spiaggia! Arrivo nel piccolo porto ostricoltore di Arès dove potete decidere di partecipare ad una delle tante passeggiate organizzate nel delta alla scoperta della flora e dalla fauna, spesso con degustazione di ostriche e cioccolato finale!

     

    6° Arès – Dune d’Amour (25 km)

    Verso ovest alla scoperta dell’oceano e di spiagge selvagge. Dapprima pedalerete attraverso le pinete delle Landes popolate di cicale, una foresta demaniale  di più di 4000 ettari piantata tra il 1819 e il 1874 allo scopo di stabilizzare le dune del litorale. Poi raggiungerete le dune bianche che si tuffano nell’immensità dell’oceano. Qui, nascosti dalla vegetazione, potrete trovare i resti del “Muro Atlantico”, vecchi fortini e bunker tedeschi. Dopo una meritata pausa tra le belle spiagge della regione, ritorno a Arès per il pernottamento. 

     

    7° Arès – Arcachon (25 km)

    Alla scoperta della penisola di Cap, verso la ”la fine del mondo”. Di paese in paese per scoprire le spiagge dell’oceano disseminate lungo tutto il percorso, alternate ai profumati boschetti di pini, ginestre e corbezzoli. Ultimo tratto in battello, per salutare questo splendida baia e raggiungere infine Arcachon. Qui vi attendono i vostri bagagli e finiscono i servizi. Per concludere in bellezza, vi suggeriamo una notte supplementare nella splendida Bordeaux a 1 ora di treno da Arcachon.


    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.
     

     

  • Caratteristiche

    Questo tour presenta un chilometraggio molto limitato ideale per chi ha poco allenamento, per una prima vacanza in bicicletta e per i bambini. Tutto il percorso si svolge su piste ciclabili o strade senza traffico su terreni completamente pianeggianti e privi di dislivelli.

     

    Dedicato a chi ama la pianura, il ritmo lento, fermarsi a visitare e a fare qualche foto in più: il tour è adatto a tutti, anche a chi è alla prima esperienza di vacanze in bicicletta. Una persona mediamente attiva e in buona salute che fa un uso anche saltuario della bicicletta può godersi appieno questo itinerario. L’unico suggerimento è di abituare un po’ il fondoschiena e le gambe utilizzando la bici per le piccole e brevi commissioni di tutti i giorni. In caso di problemi di salute o disabilità particolari, informateci, la bici elettrica potrebbe fare al caso vostro.

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale qualche giorno prima della partenza. 

     

    In aereo

    L’aeroporto di Bordeau Merignac è collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:

    Ryanair da Bologna, Milano Bergamo e Roma Ciampino.
    Easyjet da Milano e Venezia
    Volotea da Napoli, Olbia, Palermo, Pisa e Venezia.

     

    Potrete chiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it

     

    Dall’aeroporto potete prendere il bus nr 1 che vi porta fino alla stazione centrale di Bordeaux. Il tragitto durerà 45/60 minuti, il costo di ca. 2 €. Per controllare orari, tariffe e linee controllate il sito www.infotbc.com. In alternativa potete prendere una navetta diretta della durata di ca. 30/45 minuti, al costo di 9 €. Per maggiori informazioni: 30direct.com/en

     

    Da Bordeaux potete prendere un treno diretto fino ad Arcachon (durata: 1 ora, costo: ca. 10 €). Per maggiori informazioni consultate il sito: www.sncf.com

     

    II treno 

    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia ad Arcachon e dovrete prendere diversi cambi per arrivare alla vostra meta. Per maggiori informazioni consultate il sito: www.sncf.com

     

    In auto 

    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Arcachon. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

     

    Parcheggio 

    Garage a pagamento presso l’hotel (75 € di tutta la settimana), obbligatorio per chi arriva in auto perché in loco non ci sono altre possibilità.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include 6 pernottamenti in hotel, residence 2/3* e pensioni. Sempre inclusa la colazione, ma non sarà possibile prenotare le cene.

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in loco, quindi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso nella quota.

    Per questo tour collaboriamo con moltissime strutture, pertanto sarà possibile avere la lista hotel solo una settimana prima della partenza. La prenotazione degli hotel è sempre soggetta a variazione, pertanto è importante confrontare sempre la lista hotel con i voucher originali che riceverete in loco. Le eventuali strutture alternative saranno sempre della medesima categoria da voi prenotata.
    Vi ricordiamo che le categorie dell’hotel sono assegnate in base alla classificazione prevista nella nazione ospitante; ci potranno pertanto essere alcune differenze rispetto alla classificazione italiana. Per esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti.

     

    Ricordiamo che alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza.


    Camere doppie/matrimoniali: la richiesta di una camera con letti separati è sempre segnalata alla struttura alberghiera, ma non garantita.
    Camere triple: le camere triple spesso non sono costituite da tre letti singoli separati, ma da un letto matrimoniale e un letto aggiunto.
    Camere quadruple: a seconda della disponibilità degli hotel le family room possono essere sostituite con due camere matrimoniali o twin adiacenti.

     

  • Bici e accessori

    La mattina del secondo giorno dovrete ritirare le biciclette presso un noleggiatore che si trova non distante dal vostro primo hotel. Vi saranno consegnate delle biciclette a 24 rapporti con freno a manubrio. Il noleggio della semplice bicicletta non richiede alcuna cauzione. Non sarà possibile noleggiare la bicicletta elettrica.

    Se il vostro bambino ha un'età compresa tra gli 0 e 7 anni consigliamo di prendere un’appendice che gli permetta di viaggiare comodamente e di lasciarsi “trascinare” se troppo stanco. Queste sono le soluzioni possibili:

    • seggiolini posteriori (di solito da 1 a 3 anni),
    • carrellini coperti (da 0 a 4 anni) a uno o due posti,
    • cammellini (da 4 a 6 anni) sempre al traino dei genitori, con un minimo di 120 cm;

    Sono disponibili biciclette per bambini da 20” per un’altezza minima di 120 cm.

    Attenzione! Tutte le appendici richiedono un po’ di attenzione in più e qualche chilometro per adattarsi, ma rimangono il mezzo migliore per spostarsi con i bambini.

     

  • Materiale informativo

    Viaggiare autonomamente, soli o in compagnia, ha il grande vantaggio di lasciare piena libertà ai vostri gusti e umori del momento, ma richiede una cura particolare per il materiale informativo che deve fornirvi tutte le informazioni sia per poter seguire il percorso ciclabile che per l’organizzazione pratica del tour. 

     

    Per questo, Girolibero invierà prima della partenza il pacchetto informativo del vostro tour (1 a camera prenotata) via corriere direttamente al referente della prenotazione, se non specificato diversamente. Vi preghiamo pertanto di inserire nell’apposito spazio nel modulo di prenotazione un indirizzo dove il corriere possa trovare voi o una persona/negozio di fiducia, in orario di ufficio dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30.  

     

    Riceverete a casa:

    • scheda tecnica della vacanza; 
    • roadbook in italiano del tour;
    • assicurazione medico bagaglio; 
    • assicurazioni facoltative (se richieste al momento della prenotazione);
    • depliant informativi.

     

    Riceverete via mail, qualche giorno prima della partenza, solo se effettuato il saldo:

    • voucher vacanza come conferma dei vostri servizi prenotati e numero di assistenza telefonica in loco;
    • lista hotel;
    • documento finale

     

    Riceverete in loco:   

    • voucher per hotel, servizi e trasferimenti prenotati. Attenzione! Fate sempre riferimento ai voucher, essenziali per poter usufruire dei servizi;
    • mappe del percorso.

     

    Si prega di controllare accuratamente che tutti i vostri voucher siano completi e corretti in ogni parte immediatamente dopo il vostro arrivo. Se manca qualcosa vi preghiamo di telefonarci subito.

     

    Per le partenze sotto data i documenti verranno inviati via mail e in loco troverete il resto del materiale.

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la durata della vacanza avrete a disposizione due numeri di emergenza da contattare in caso di necessità: il numero di Girolibero in Italia attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 e quello del referente locale.

  • 13 Impressioni di viaggio
    • Alessia

      Vacanza del 24-30 agosto 2018

      Pubblicazione 05 ottobre 2018

      Un viaggio perfetto per le famiglie: posti incredibili, cibo buonissimo e il ritmo della bicicletta per godersi il paesaggio. Per la nostra prima esperienza in bici non potevamo chiedere di meglio! È stato stupendo arrivare sull'oceano, dove è anche possibile fare surf.

      Consigliata come tappa per l'ultimo giorno una sosta in un paesino molto caratteristico, l'Herbe. Sempre in relazione all'ultimo giorno, per fare le cose con calma si può valutare di dormire un'altra notte ad Arcachon, noi abbiamo proseguito per Bordeaux, ma non mi sarebbe dispiaciuto fermarmi ancora. Bellissima esperienza!
    • Federica

      Vacanza del 26 agosto - 01 settembre 2018

      Pubblicazione 06 settembre 2018

      Siamo una famiglia con due ragazzini di 13 e 10 anni. Abbiamo trascorso una piacevole vacanza in mezzo alla natura. Il percorso è alla portata di tutti ed i luoghi visitati sono davvero incantevoli.
    • Chiara

      Vacanza del 08-14 agosto 2018

      Pubblicazione 28 agosto 2018

      Percorso interessante, molto bello quando raggiunge l'oceano facile da affrontare con i bambini
    • Andrea

      Vacanza del 29 luglio - 04 agosto 2018

      Pubblicazione 13 agosto 2018

      Bellissimo giro nella baia di Arcachon alla scoperta della duna più alta d'Europa, dei villaggi dei coltivatori di ostriche, delle spiagge oceaniche. Da considerare l'opportunità di aggiungere un pernottamento dopo l'ultima tappa per poter ripartire con calma la mattina dopo.
    • Laura

      Vacanza del 19-25 luglio 2018

      Pubblicazione 30 luglio 2018

      Itinerario interessante, molto suggestive le tappe che portano sull'Oceano.
    • Sira

      Vacanza del 05-12 luglio 2017

      Pubblicazione 15 dicembre 2017

      Itinerario molto piacevole, in mezzo alla natura, semplice e alla portata di tutti. Il chilometraggio limitato permette anche molte soste nelle numerose spiagge.
      Bici e assistenza ottime, così come l'organizzazione ad iniziare dalla fase di prenotazione.
    • Paola

      Vacanza del 20-27 agosto 2017

      Pubblicazione 07 settembre 2017

      Vacanza molto bella sotto tutti i punti di vista, adattissima per viaggi con bambini che imparano a godere del viaggio lento e ad "assaporare" letteralmente il paesaggio!
    • Alberto

      Vacanza del 04-11 agosto 2017

      Pubblicazione 16 agosto 2017

      Bei posti,ostriche e capanne di ostricoltori top, dune sull'oceano bellissime...poca scelta per cenare a le teich, in generale bellissima vacanza!!!l
    • Germano

      Vacanza del 17-24 luglio 2017

      Pubblicazione 30 luglio 2017

      Da non perdere.... avventura e libertà.
    • Tatiana

      Vacanza del 20-27 agosto 2016

      Pubblicazione 18 settembre 2016

      Lo consiglio soprattutto per le famiglie. Un giusto compromesso tra pedalate e soste.
    • ATTENZIONE
      Le seguenti impressioni sono state pubblicate prima del nuovo sistema di rating

      Antonella, Torino

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 06 settembre 2016

      Siamo partiti per questo tour senza nessuna esperienza di cicloturismo: mamma, papà e un bambino di 9 anni. E' stata una vacanza sorprendente e bellissima, con percorsi accessibili anche a chi è alle prime armi, in luoghi splendidi e spesso incontaminati: indimenticabili le piste ciclabili, tra l'altro molto ben tenute, che attraversano per chilometri boschi e pinete sul bordo dell'oceano e costeggiano spiagge mozzafiato, oppure i sentieri tra le paludi e i villaggi degli ostricultori.
      Anche l'organizzazione è stata molto valida e l'assistenza ottima: ad ogni minimo problema (ad esempio quando abbiamo perso il roadbook) è stata trovata immediatamente una soluzione. Gli alberghi non erano tutti allo stesso livello del primo (davvero eccellente sotto ogni punto di vista), ma comunque tutti accettabili.
      Consiglio vivamente il giro in canoa durante la giornata con base a Le Teich, specialmente se ci sono dei bambini che non l'hanno mai fatto: al nostro è piaciuto molto. Se proprio dovessi trovare un aspetto negativo, direi che, soprattutto in questa zona della Francia, non è una vacanza particolarmente economica. Ma per il resto, anche al di là della bellezza dei luoghi, a mio parere è un'esperienza da provare per una famiglia o un gruppo di amici, perché davvero permette di condividere tanto e di "vivere" davvero, in piena libertà, i territori che si attraversano. Mentre pedalavo, pensavo che per chi vuole "staccare" non c'è nulla di meglio di una vacanza così. La consiglio senza il minimo dubbio.
    • Velerio, Roma

      Vacanza del 2015

      Pubblicazione 28 agosto 2015

      Buongiorno,
      volevo comunicarmi le mie impressioni sul giro "Baia di Arcachon per famiglie" da cui, la mia famiglia ed io, siamo tornati da poco.

      L'itinerario è piaciuto molto a tutti e tre, anche perché offriva la possibilità di trascorrere le giornate immersi nella natura, tra foreste e spiagge, e di attraversare piacevoli paesini di pescatori ed ostricoltori.
      Le strutture nelle quali ci avete fatto alloggiare le abbiamo di nostro gradimento, comode e pulite. In particolar modo siamo rimasti positivamente sorpresi dagli appartamenti del residence di Le Teich. Il servizio bagagli ha funzionato bene, ed anche le bici che ci ha fornito il noleggiatore di Arcachon si sono rivelate buone.

      Un solo appunto riguardo quest'ultimo servizio, che vi prego di considerare come una critica costruttiva: quando siamo andati a ritirare le bici presso il noleggiatore, questo ci ha detto di aver ricevuto una richiesta per un cammellino, mentre noi avevamo fatto richiesta (e pagato) per un carrellino, come confermato dalla prenotazione in allegato. Fortunatamente, il noleggiatore ci ha concesso ugualmente il carrellino nonostante il prezzo fosse diverso, e comunque abbiamo rischiato in caso non ne avesse più disponibilità. Evidentemente ci sarà stato un equivoco nelle comunicazioni intercorse tra voi ed il noleggiatore.

      Infine un suggerimento: riguardo l'ultima tappa (da Arés a Cap Ferret) fornite mappette ed indicazioni per seguire il percorso attraverso la foresta, ripercorrendo tra l'altro un tratto seguito nel giorno precedente. Esaminando le piantine , la mia compagna ed io abbiamo invece deciso di seguire il tracciato che passa per i villaggi di ostricoltori, per es, Grand Piquey, Le Canon ecc... che abbiamo trovato notevolmente piacevole ed interessante. Vi consiglio di proporlo come itinerario alternativo a quello da voi proposto, fornendo le opportune carte per seguirlo.
      Vi ringrazio per l'organizzazione e spero che in futuro ci sarà l'occasione di usufruire dei servizi di Giro Libero per un altro bel viaggio in bici.
      Cordiali saluti
    • Anna, Torino

      Vacanza del 2011

      Pubblicazione 10 agosto 2011

      Buona sera Anita,
      Siamo tornate ieri dal giro di Archacon.
      E' stato molto bello, anche la mia amica ed il figlio erano molto contenti! Bellissimi posti, paesini sperduti, pochissima gente (zero italiani).
      Mi permetto di darLe solo qualche suggerimento al fine di perfezionare il viaggio.
      Innanzi tutto le cartine dei paesi non erano sufficientemente dettagliate, bisognava chiedere indicazioni per non perdersi, sarebbe meglio se ve le faceste dare dagli uffici del turismo (dove le abbiamo chieste noi) e poi ingrandiate e evidenziate la strada da fare. Inoltre qualche errore di percorso c'era.
      Le bici erano molto belle, leggere e funzionali però sarebbe meglio prevedere il leggio (utilissimo) su tutte le bici degli adulti ed anche le sacche laterali. Noi ad esempio eravamo 5 (3 bambini e 2 adulti) ed avevamo solo le sacche su una bici mentre le cose da portare alla fine sono tante, specie se si viaggio con bambini.
      Poi secondo noi bisognerebbe attrezzare il residence con un piccolo kit da albergo, nel senso che noi non avevamo capito che non ci fossero sapone, carta igienica, shampoo, detersivo, asciugamani per la doccia... Era molto carina l'idea del residence (i bambini erano felici) basterebbero pochi optional in più per renderlo davvero accogliente.
      Per il resto tutto OK: gli altri due alberghi erano perfetti, il trasporto dei bagagli ha funzionato benissimo, personale degli alberghi gentilissimo ed anche il noleggiatore di bici (avevamo perso un lucchetto e non ha voluto che lo pagassimo!), traghetto perfetto con la prenotazione che ci hanno dato in albergo, kilometraggio ottimale per bambini.
      Decisamente un viaggio da consigliare a chi voglia immergersi qualche giorno nella natura e nel verde e nell'oceano!
      Le mie figlie non sanno decidere se hanno preferito questo viaggio o quello dell'anno scorso in Olanda !
      Grazie e a presto
      anna
  • 1 Varianti
  • 2 Da combinare

Dettagli vacanza

 

da 549 €

7 giorni / 6 notti, hotel, residence 2/3* e pensioni

Formula vacanza

individuale

 

Date di partenza

ogni giorno dal 1.04 al 31.10.18. A luglio partenze nei giorni dispari, in agosto i giorni pari.

 

Quota per persona in doppia

549 € hotel, residence 2/3* e pensioni

 

Comprende

  • 6 pernottamenti con colazione
  • trasporto bagagli
  • traghetto Cap Ferret–Arcachon
  • materiale informativo in ITALIANO
  • assistenza telefonica
  • assicurazione medico/bagaglio

Supplementi

40 € alta stagione (luglio, agosto)

80 € noleggio bici

140 € bici elettrica

65 € noleggio bici fino a 11 anni

65 € cammellino 

65 € carrellino

15 € seggiolino

85 € partenza solo adulti

 

Riduzioni

per la 3°/4° persona in camera:

30% 2-11 anni

15% 12-17 anni

 

Per i bambini sotto i 2 anni sarà richiesto il pagamento di un forfait di 80 €.

Ricevi la
newsletter

Ogni settimana curiosità, eventi e idee di viaggio.

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il video più bello della tua vacanza Girolibero, in palio un buono vacanza di 300 €!

payment