(10 impressioni)

Individuale Bici / Fatto in casa

FR146

Francia / Provenza e Camargue

I paesaggi di Van Gogh

In bici sulle tracce di Van Gogh per ritrovare tutte le tonalità dei gialli, dei verdi e dei blu che hanno pervaso le tele del grande pittore. Nel vostro tranquillo itinere lungo un percorso talvolta ondulato sarete appagati dalla solarità e dalla calda accoglienza...in puro stile provenzale!
  • Itinerario

    1. Arrivo individuale ad Arles
    Benvenuti ad Arles, che vi accoglie subito con i suoi impressionanti monumenti romani. La storia della città inizia molto prima, all’epoca in cui i greci fondavano colonie commerciali nel Mediterraneo, ma è durante il dominio romano che Arles diventa una delle città più importanti dell’Impero. L’imponente arena, le terme di Costantino e il teatro romano testimoniano ancora oggi lo splendore di quel periodo lontano. Arles è però anche una città di feste, di arte e di cultura, musa di poeti e artisti, tra i quali è impossibile non nominare Van Gogh, che qui dipinse il famoso quadro “La camera di Vincent ad Arles”.  

    2. Arles – Aigues Mortes (65 km)
    Lasciata la città vi addentrerete nel delta del Rodano, meglio conosciuto come “Camargue”, dove la natura tiene ancora testa all’invasione della civiltà. Canneti, saline, fenicotteri, cavalli e tori...chi non ne ha mai sentito parlare? Dopo una sosta a Saintes Maries de La Mer si prosegue fino alla fortezza medievale di Aigues Mortes.
     
    3. Aigues Mortes – Nîmes (40 km)
    Seguendo stradine a basso traffico arriverete al centro di Nimes; ricchissima per arte e storia, da molti è definita la Roma di Francia, e ricorda anche la Spagna per le sue arene e gli spettacoli con i tori.
     
    4. Nimes – Uzès (45 km)
    Dopo una visita della città, immersi nel suo passato romano, pedalerete fino all’acquedotto meglio conservato d’Europa: Pont du Gard, un’opera davvero spettacolare. Potrete rinfrescarvi con un bagno nel fiume Gard prima di arrivare a Uzès.
     
    5. Uzès – Avignone (50 km)
    Pedalando tra dolci colline, oggi si raggiunge la capitale della Provenza. Città pontificia per quasi un secolo, famosa per il suo ponte e il Palazzo dei Papi: da qui sette papi decisero, nel corso del 1300, le sorti della Chiesa cristiana. Un vero museo a cielo aperto.
     
    6. Avignone – Arles (60 km)
    Lasciata l’ombra del Palazzo dei Papi, riprenderete la vostra pedalata per chiudere questo tour ad anello rientrando ad Arles. Si consiglia una sosta a Saint Remy de Provence e Les Baux de Provence, località famose grazie alle opere di Van Gogh.
     
    7. Arles
    Dopo colazione, fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.

     

  • Caratteristiche
    • Chilometri totali: 260 Km
    • Dislivello complessivo: 880 m
    • Terreno: 91% asfaltato, 9% non asfaltato
    • Collegamenti in treno tra le città del tour: 3° e 6° giorno
    • Possibilità di accorciare le tappe in treno: 3° giorno


    Il tour porta principalmente su percorsi poco trafficati sia in zone di campagna che di città. Sono presenti brevi tratti su strade sterrate. In due tappe incontrerete brevi salite con una sola ascesa impegnativa verso Les-Baux-de-Provence (4 km).

     

    Se ritenete che usare la bici sia sempre e comunque più comodo che “affrontare” 200 mt a piedi per raggiungere il panificio, se non vi spaventano i cavalcavia e le brevi ascese, se avete sviluppato una certa dipendenza alle vacanze in bicicletta, allora questo è il tour che fa per voi.  Più che una vera e propria preparazione fisica avete lo spirito giusto per spingere sui pedali o scendere e spingere la bicicletta. In caso di problemi di salute o disabilità particolari, informateci, la bici elettrica potrebbe fare al caso vostro. 

     

  • Come arrivare

    In aereo

    Arles dispone di un piccolo aeroporto (Nimes-Arles-Camargue, chiamato anche Garons – sigla FNI) sul quale non ci sono voli diretti dall’Italia. Altri aeroporti in zona, facilmente raggiungibili dalla città e dall’Italia, sono quelli di Marsiglia, Nizza e Lione.

    Su Marsiglia ci sono voli:

    Ryanair da Cagliari, Catania, Palermo e Roma Ciampino

    Air Corsica da Milano

    Air France e Alitalia dalle principali città italiane

     

    Su Nizza ci sono voli diretti:

    Alitalia dalle principali città italiane

    Easyjet da Napoli, Olbia, Roma e Venezia

     

    Su Lione ci sono voli diretti:

    Easyjet da Olbia, Palermo, Roma e Venezia.

    Air France da Firenze, Milano Malpensa, Roma, Venezia.

    Per raggiungere poi Arles da uno di questi aeroporti è necessario spostarsi in treno. Informazioni su orari e costi sul sito delle ferrovie francesi SNCF.

     

    In treno

    Da Milano o Venezia è necessario effettuare almeno un cambio a Lyon o a Nizza. Il tragitto da Milano ad Arles si può fare in giornata, durata totale circa 9 ore. Da Venezia circa 12 ore, meglio effettuarlo coi treni notturni. Da Roma si raggiunge Arles con un cambio a Ventimiglia, Ginevra o Nizza. Informazioni su orari e costi sul sito delle ferrovie francesi SNCF.

     

    In auto

    Da Milano a Arles (Km 566), si passa per Genova–Ventimiglia. Da qui si segue l’itinerario Antibes–Cannes–Marseille–Toulon–Aix en Provence. Durata 5h30 circa.

    Da Roma ad Arles sono circa 950 km, durata 9h30 circa.

    Da Roma (Civitavecchia) è anche possibile usufruire del traghetto diretto per Tolone.

     

    Parcheggio

    A seconda dell'hotel in cui siete prenotati potrete lasciare la macchina presso il parcheggio interno (a pagamento), oppure sfruttare i posti auto gratuiti nelle immediate vicinanze, o ancora al “Parking du Centre”, parcheggio coperto e custodito, altezza massima 190 cm, ca. 50 € a settimana. 

     

  • Pernottamento e pasti

    Abbiamo selezionato accuratamente per voi gli hotel di questo tour. Le strutture sono facilmente raggiungibili dalla ciclabile seguendo le indicazioni del roadbook e situate vicino alle principali attrazioni delle città. Gli hotel di questo tour sono 3/4*, con alcuni hotel 2*. La maggior parte delle stanze di questi hotel è dotata di aria condizionata.

    Al momento della prenotazione specificate il tipo di stanza richiesto:

    • una camera doppia ha un unico letto (matrimoniale)
    • una camera twin ha due letti singoli
    • una camera tripla di solito ha un letto matrimoniale e un letto aggiunto

     

  • Bici e accessori

     

    Le citybike Girolibero sono disponibili nei modelli unisex/donna e uomo, con telaio di diverse misure. Al momento della prenotazione potete scegliere tra i seguenti tipi di biciclette:

    • Citybike 27 rapporti Shimano Deore
    • bici elettriche 8 rapporti Shimano Nexus


    Caratteristiche:

    • telaio in alluminio
    • parafanghi
    • portapacchi
    • sella comfort in gel
    • copertoni anti foratura Schwalbe Marathon
    • manopole poggiapalmi
    • sistema Speed Lyfter (solo per le city bike)

     

    Tutte le nostre bici adulto sono dotate di:

    • 1 contachilometri
    • 1 borsa laterale Ortlieb
    • 1 borsa manubrio o 1 portamappa
    • 1 borraccia per l’acqua (0,75 l)
    • 1 kit di riparazione a stanza: una camera d’aria di ricambio, una pompa, 2 chiavi a brugola, 1 chiave per estrarre il copertone, pezze e mastice
    • 1 lucchetto a combinazione


    Al momento della prenotazione potete noleggiare anche i caschetti (misure 54-61). I nostri caschetti sono conformi alla norma DIN EN 1078 (CE).

     

     

  • Materiale informativo

     

    Invieremo prima della partenza il pacchetto informativo del vostro tour (1 a camera prenotata) via corriere direttamente al referente della prenotazione, se non specificato diversamente. Vi preghiamo pertanto di inserire nell’apposito spazio nel modulo di prenotazione un indirizzo al quale il corriere possa trovare voi o una persona/negozio di fiducia, in orario di ufficio dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30.  

    Riceverete a casa:

    • scheda tecnica della vacanza con tutte le informazioni necessarie al vostro tour;
    • roadbook;
    • mappe del percorso;
    • assicurazione medico bagaglio;
    • assicurazione contro l’annullamento (se richiesta al momento della prenotazione);
    • depliant informativi.

     
    Riceverete via mail, qualche giorno prima della partenza, solo se effettuato il saldo:

    • voucher vacanza a conferma dei servizi da voi prenotati;
    • lista hotel;
    • Documento Finale.

     
    Riceverete in loco:

    • voucher per hotel, servizi e trasferimenti prenotati. Attenzione! Fate sempre riferimento ai voucher, essenziali per poter usufruire dei servizi;
    • etichette bagaglio.


    Se non avete ricevuto i documenti di viaggio a casa vostra, li troverete al vostro arrivo in hotel.
    Si prega di controllare accuratamente che tutti i vostri voucher siano completi e corretti in ogni parte immediatamente dopo il vostro arrivo. Se manca qualcosa vi preghiamo di telefonarci subito.

     

  • Al vostro fianco

    Ad Arles incontrerete un nostro collaboratore che sarà a vostra disposizione per:

    • presentarvi il tour
    • consegnarvi le biciclette a noleggio
    • rispondere ad eventuali domande (ca. 30 minuti)

    L’orario esatto dell’incontro di benvenuto sarà specificato nel Documento Finale. Per favore fateci sapere se non potete essere presenti all’incontro.

     

    Per tutta la durata della vacanza avrete a disposizione due numeri di emergenza da contattare in caso di necessità: il numero di Girolibero in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello del referente locale.

  • 10 Impressioni di viaggio
    • Carla

      Vacanza del 05-11 agosto 2017

      Pubblicazione 21 agosto 2017

      Ottima organizzazione, il giro che abbiamo scelto è stato gradevole ed interessante, la Camargue forse un po' monotona ma la Provenza veramente bella. Il periodo ideale per questa destinazione sarebbe aprile-maggio, il mese di agosto è caldo e i colori del paesaggio già sfumati...
    • Manola

      Vacanza del 05-11 agosto 2017

      Pubblicazione 16 agosto 2017

      Un viaggio bellissimo..pieno di storia e di cultura.Tutte le città e i paesi visitati erano splendidi!un viaggio che consiglio spassionatamente
    • Luigia

      Vacanza del 27 maggio - 02 giugno 2017

      Pubblicazione 04 agosto 2017

      Se volete andare in viaggio con la bicicletta scegliete di viaggiare con GIROLIBERO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Carla Paola

      Vacanza del 20-26 agosto 2016

      Pubblicazione 24 settembre 2016

      la vacanza è andata bene, forse un po' troppo lunga la prima tappa, per il resto tutto ha funzionato. Talvolta il percorso GPS è difforme da quello del road book.
    • Massimiliano

      Vacanza del 20-27 agosto 2016

      Pubblicazione 09 settembre 2016

      Visitato cittadine molto belle (Aigues Mortes, Uzes, Avignone le principali...un pò meno Nimes)
      Un pò di saliscendi tra Nimes e Uzes e Uzes Avignone, da rivedere le segnalazioni tramite frecce arancioni ed il roadbook soprattutto nelle tappe Nimes Uzes e Uzes Avignone.
      Esperienza comunque positiva e grazie a Marco per la preparazione e supporto.
    • Maria

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 09 settembre 2016

      Positiva ...anche se i colori di Van Gogh i in agosto sono solo una trovata pubblicitaria !

      giroliberoGirolibero risponde

      Grazie del commento Maria! Diciamo che la primavera è l'ideale per le fioriture, l'estate invece ha qualche ocra in più, ma... che dire delle saline rosa di Aigues Mortes? :)
    • ATTENZIONE
      Le seguenti impressioni sono state pubblicate prima del nuovo sistema di rating

      Valentina, Lucca

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 08 luglio 2016

      Buon pomeriggio Eleonora,
      siamo rientrati da poco più di una settimana dal tour e devo dire che è stato un viaggio veramente bello che ha superato le nostre aspettative. Era la prima vacanza in bicicletta e sicuramente non sarà l'ultima. Tutto, ha assunto un ritmo magico, i paesaggi, i colori e profumi. Precisa e perfetta è stata anche la vostra organizzazione, un grazie di cuore a tutti voi e a Marco che quando abbiamo avuto bisogno di assistenza si è subito attivato affinché non avessimo problemi. Con l'occasione invio alcuni scatti che ho fatto così se volete potete pubblicarli sui social, mentre trasmetterò via wetransfer quelle per il concorso fotografico.

      Un caro saluto e a presto!
    • Ester, Mestre

      Vacanza del 2015

      Pubblicazione 26 agosto 2015

      Cara Natasha,

      anche questo nostro terzo viaggio con voi è finito ed è stato positivo come gli altri, anzi forse è stato il più bello, perchè ricco di tanti bei posti che ci avete fatto visitare.
      Come hanno commentato altri prima di me: ma quanto vento c'è da quelle parti? E perchè spira sempre contrario?
      A parte il Mistral al quale non si può porre rimedio, il resto ha sempre girato giusto, grazie anche Marco e alle sue impareggiabili frecce arancioni che ci guidavano. E' confortante essere all'estero e sapere che in caso di bisogno potrai contare sull'assistenza di una persona che ti capisce quando parli!
      Come nostra consuetudine, anche quest'anno ci siamo persi più di una volta, ma c'è da dire che i francesi sono sempre stati molto disponibili ad aiutarci; in un paio di occasioni addirittura ci hanno accompagnati sino al punto sicuro.

      Se la cosa può servire, avrei da far presente che almeno in un paio di occasioni mancano le indicazioni, oppure come a Les Baux spariscono quelle arancioni e devi seguire le verdi o bianche (sempre vostre).
      Invece, una disavventura nella quale siamo incorsi sia noi che una coppia di ragazzi svizzeri che facevano il nostro stesso percorso: nell'avvicinarsi a Euzes c'è una netta svolta a destra che ti fa lasciare la stradina che corre all'interno per raggiungere la strada principale e quindi poi Euzes.
      Quella svolta è indicata da una chiara freccia arancione attaccata sul retro di un cartello stradale, solo che dopo pochi metri c'è un segnale che dice che la strada è interrotta, ma noi fiduciosi abbiamo continuato e ci siamo ritrovati in un baratro di scavi, abbiamo dovuto trasportare la bici e poi risalire per un bel po' sino alla strada che avevamo lasciato, solo che a questo punto si è talmente avanti che abbiamo raggiunto Euzes da ovest invece che da sud.
      Il giorno dopo, parlando con i ragazzi, abbiamo scoperto che anche a loro era successa la stessa cosa...
      Forse Marco dovrebbe fare un controllo su quel punto.

      Quando le metterò in ordine, vi manderò qualche foto del viaggio.
      Grazie a arrivederci all'anno prossimo, perchè ho già visto il giro che faremo!
      Saluti cari
    • Sabrina, Busto Arsizio

      Vacanza del 2013

      Pubblicazione 17 giugno 2014

      ciao Anita di ritorno da Camargues e provenza, bellissimo!!! ho messo tra le impressioni di viaggio le cose che mi sentivo di dire, un viaggio affascinante ma impegnativo per le alte temperature e il vento.
      Cmq tutto bene come sempre!!!!conosciuto gente in gamba e un grazie a Marco davvero una persona super!!!!
      al prox viaggio
    • sabrina

      Vacanza del 2013

      Pubblicazione 05 agosto 2013

      viaggio affascinante per i suoi colori e paesaggi, mi sento però di dire che non è un viaggio per principianti, le distanze sono nella media degli altri viaggi ma le alte temperature, il sole e il vento rendono il percorso difficoltoso. Non dimenticatevi mai l'acqua in buona quantità perchè non ci sono fontanelle e soprattutto il primo giorno Arles-st
      Marie de la Me, pedalando nella Camargue il vento soffia forte e non \'è riparo, ricordatevi inoltre sempre la crema solare per evitare scottature. Per il resto organizzazione girolibero come sempre vincente!!!
  • 3 Varianti

Dettagli vacanza

 

da 620 €

7 giorni / 6 notti, hotel 2/3/4*

Formula vacanza

individuale

 

Date di partenza

Ogni sabato dall’8.04 al 14.10.2017
Partenze extra possibili con un minimo di 5 persone

 

Stagionalità

Bassa stagione: 8.04-2.06 e 24.09-14.10.2017
Alta stagione: 3.06-23.09.2017

 

Quota per persona in doppia

620 € hotel 2/3/4*

 

Comprende

  • 6 pernottamenti con colazione
  • Trasporto bagagli
  • Entrata al Pont du Gard
  • Materiale informativo in ITALIANO
  • Assistenza MAXI
  • Assicurazione medico/bagaglio

 

Non comprende

  • Quanto non specificato alla voce “Quota comprende”

 

Supplementi

260 € camera singola
45 € alta stagione
75 € noleggio bici
170 € bici elettrica
15 € caschetto
 
Notti extra in doppia/singola con colazione:
75/120 € ad Arles


Riduzioni

85 € terza persona in camera

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre vacanze e iniziative

 

Partecipa al nostro concorso con le foto della tua vacanza Girolibero!

payment